Affinità elettive

Ci dirigiamo verso il confine sloveno, non perché in quella zona ci siano iscritti alla CitroMap, ma per salutare un paio di amici che poco hanno a che fare con le nostre auto.
Non avendo incontri citronici di cui raccontare, ci limitiamo a qualche avvistamento interessante avvenuto negli ultimi giorni e ad alcune foto di situazioni curiose in cui ci siamo imbattuti nel nostro “citrovagare”.

I primi due mezzi servono da richiamo pubblicitario per un’azienda che commercializza camper. Se c’è un veicolo abitabile più piccolo della nostra AK, è proprio l’Ape 50 che potete vedere in foto. Nulla è dato sapere circa le sue dotazioni di bordo, ma sbirciando all’interno si riesce a vedere un blocco con lavandino e fornello, mentre le pale di un generatore eolico sono ben evidenti sul tetto.
Probabilmente nessuno ha mai utilizzato quel mezzo per andare in vacanza, ed esso è solo una esercitazione di stile progettuale.

21-01

21-02

Regolarmente prodotto in piccola serie agli inizi degli anni Ottanta è invece l’Arca Mascotte, un micro-motorhome progettato dall’architetto Alberto Galassetti su meccanica Fiat 900 a motore posteriore.
Il mezzo presentava originali soluzioni abitative per due adulti e due bambini, e aveva ingombri particolarmente contenuti. Non ebbe grande diffusione forse a causa del suo aspetto spigoloso e della meccanica poco prestante.

21-03

Ancora in tema di avvistamenti automobilistici c’è la 2CV Spécial ripresa per le vie di Palmanova, come le giostre che loccupavano la piazza centrale della cittadina dalla caratteristica pianta a stella.

21-04

21-05

21-06

Infine una riflessione sul viaggio e sui suoi ritmi, che è possibile leggere nei locali della “illyteca” al centro di Trieste, un negozio che si propone di trasportare l’immaginazione e i sensi dei visitatori sulla scia degli aromi di tè, cacao e, naturalmente, caffè.

21-07