Voglio ringraziare, anche a nome di Gabriella, tutti gli amici che hanno collaborato alla riuscita del raduno di Cereglio, coloro che hanno espresso il loro gradimento per un evento la cui prima edizione risale al 1994, e tutti i 150 equipaggi iscritti che hanno portato la loro allegria tra le colline bolognesi.
Tanti anni di “militanza” nel comune ambiente di riferimento mi hanno indotto a prestare sempre meno attenzione a carrozzerie, motori, ruote, a favore della presenza di una speciale categoria di persone che apprezzano il valore dell’amicizia, della semplicità e della solidarietà a prescindere dal mezzo che guidano.
Il nostro campo estivo non ha quindi ospitato un raduno di auto ma di persone che conoscono bene il valore umano della condivisione, contribuendo a raccogliere, mediante l’asta e le donazioni a favore della ONG-ONLUS Bambini nel Deserto, l’importo di 1816 euro.
Questa cifra, significativa anche nel contesto di un’economia sviluppata come la nostra, è ancora più importante in paesi che talvolta mancano delle più elementari strutture per la crescita delle generazioni più giovani.

Alla copia del bonifico bancario effettuato per conto della Pro Loco Cereglio promotrice del raduno, allego il progetto della scuola in via di costruzione nel villaggio di Nagréongo in Burkina Faso e della boulangerie che ne consentirà la gestione economica garantendone la sopravvivenza.

Ancora un grazie di cuore a tutti.

Per leggere e scaricare il progetto Nagréongo in formato PDF clicca sul seguente link:

http://www.2cvclubitalia.com/public/coppermine/albums/userpics/10314/Nagreongo.pdf


Come da programma, nella giornata di sabato si è tenuto il Photocontest Gianni Gandini, il caro amico scomparso che in veste di battitore d’asta chiudeva tradizionalmente l’incontro di Cereglio.

Il concorso fotografico di quest’anno ha avuto come tema proprio il raduno, i suoi partecipanti, le auto presenti, le attività svolte; ma ciò che lo ha reso particolare dandogli un sapore vintage è stato l’utilizzo di macchine fotografiche a sviluppo istantaneo a disposizione di chi voleva cimentarsi nella cattura di momenti significativi dell’evento.
Alla conclusione di ogni sessione di ripresa, gli scatti venivano esposti in forma anonima ma contrassegnati da un numero per risalire ai loro autori. È stato così possibile premiare con un apparecchio Fuji Instax le quattro fotografie ritenute più meritevoli da parte di una giuria tecnica e di una giuria popolare che si è espressa mediante una scheda.

Le immagini che meglio hanno saputo rappresentare l’atmosfera del raduno sono quindi le seguenti, tutte classificate ex-equo con l’unica distinzione di quella votata dalla giuria popolare:

 


Fotografia n. 28, di Silvia, premiata dalla giuria tecnica


Fotografia n. 8, di Bi, premiata dalla giuria tecnica


Fotografia n. 3, di Irene, premiata dalla giuria tecnica


Fotografia n. 49, di Franz, premiata dalla giuria popolare


Preso dalle incombenze organizzative, anche quest’anno non ho dedicato un solo minuto a documentare fotograficamente il raduno. Ci ha pensato l’amico Mauro Raunich che mi ha inviato alcune belle immagini che pubblico di seguito.

Mauro è un viaggiatore ed ex dyanista, che è intervenuto a Cereglio al volante della sua Land Rover ma con la Dyane nel cuore. Mi ha promesso altre foto del raduno.


Il contesto naturale in cui si tiene la manifestazione.


Un momento dello spettacolo del Circo Duo cavalli.


La vettura dell’equipaggio norvegese che ha visitato l’Italia dopo la partecipazione al Mondiale polacco.


La bella Erre-4 di Stefano Benedetti.

 

Alcune foto del raduno