Per assicurare a tutti la migliore esperienza e un soggiorno piacevole presso il campeggio che ospiterà il Caravan Petrol Summer Camp 2017, rispondo ad alcuni quesiti che mi sono stati posti.

• Si può prenotare il posto in campeggio?

Il Complesso Turistico Le Selve di Castel del Rio è interamente riservato alle attività del nostro incontro dal pomeriggio di venerdì  18 agosto al pomeriggio di domenica 20.
Pertanto in quest’arco di tempo non è prevista la presenza di persone e mezzi estranei al raduno. I partecipanti in regola con l’iscrizione saranno riconoscibili dall’apposito bracciale identificativo ricevuto all’arrivo.
Nell’impossibilità di attivare e gestire efficacemente un sistema di prenotazione, sarà valido il principio secondo cui la scelta della piazzola verrà determinata dall’ordine di arrivo sul posto.
Per i giorni precedenti la manifestazione e per quelli successivi, sarà il gestore della struttura ad assicurarne il normale funzionamento – comprese le eventuali prenotazioni – alle tariffe ordinarie (http://www.leselvecasteldelrio.it/documenti/listino%20prezzi%20selve-ilovepdf-compressed.pdf) senza particolari convenzioni o sconti extra per soggiorni di durata superiore a quella del raduno.

• Che cosa comprende la quota d’iscrizione?

La quota d’iscrizione, pari a 20 euro per equipaggio con un massimo di 4 persone, comprende l’utilizzo del campeggio (spazi comuni, servizi, postazioni barbecue, ecc.), la partecipazione alle attività  previste dal programma (Slow Rally, AstaTosta, intrattenimenti musicali, Photocontest, ecc.) e la borsa di benvenuto.
La quota d’iscrizione è indivisibile e sarà facoltà dei partecipanti essere presenti per tutta la durata dell’evento o solo per una sua parte, come pure di alloggiare in hotel, B&B e simili senza per questo avere diritto a una tariffa ridotta.

• Perché devo registrarmi obbligatoriamente per accedere al luogo del raduno?

La registrazione/iscrizione è un obbligo imposto dalla normativa in vigore per tutte le strutture ricettive. Il gestore del campeggio è quindi tenuto a comunicare all’Autorità competente i nominativi degli ospiti.
Anche chi volesse accedere temporaneamente dovrà registrarsi come visitatore al costo di 5 euro al giorno e senza autovettura al seguito.

• Posso arrivare anche nelle ore notturne?

Nelle ore in cui il punto iscrizioni è chiuso, è possibile accedere al campo base a condizione di non arrecare disturbo agli altri ospiti con rumori molesti e di registrarsi immediatamente alla riapertura della segreteria del raduno.
La presenza di vetture non iscritte potrebbe comportare pesanti sanzioni nei confronti del gestore, e per questo motivo tutti i veicoli presenti nell’area del campeggio dovranno esporre sul parabrezza il contrassegno adesivo consegnato all’arrivo.

• Non ho una 2CV, né una R4, e neppure un veicolo immatricolato prima del 1990. Invece  ho un camper o un mezzo ad esso assimilabile (motorhome, camion attrezzato, roulotte, ecc.). Posso iscrivermi anche io?

Sì, anzi… ni. Pur sostenendo il principio secondo cui la manifestazione intende essere un incontro di persone e non una rassegna di mezzi, tuttavia essa nasce come evento dedicato ai possessori delle utilitarie francesi e di chi utilizza veicoli simili per periodo di costruzione e filosofia d’utilizzo.
Le attività previste dal programma, i gadget, e perfino gli spazi previsti per i veicoli partecipanti intendono privilegiare chi interverrà alla guida di una 2CV o di mezzi similari.
ATTENZIONE: per i camper “moderni” e per gli altri veicoli costruiti dopo il 1990 è prevista un’apposita area facilmente fruibile dai mezzi più ingombranti ma sprovvista di alberatura (v. foto).
All’esaurimento dei posti nell’area camper, non sarà più consentito l’accesso a questa tipologia di veicoli che in nessun caso potranno accedere alle zone del campeggio riservate alle 2CV, R4, HY, Ape, scooter e simili.
Si fa presente che nell’abitato di Castel del Rio sono previste due aree di sosta per camper e un piccolo campeggio nei pressi del ponte Alidosi.

• Posso accedere al luogo del raduno con un carrello per il trasporto delle auto?

Assolutamente no! I carrelli saranno parcheggiati all’esterno (senza servizio di custodia) e le auto trasportate su di essi dovranno accedere autonomamente, iscrivendosi anche se è stato già registrato il veicolo trainante.

• È  previsto un servizio di ristoro?

All’interno del Complesso Turistico Le Selve sarà disponibile un servizio bar e la possibilità di consumare pietanze semplici come taglieri di salumi e formaggi, panini, piadine, ecc.
Per la serata di sabato e per il pranzo della domenica, il gestore proporrà alcuni menu da prenotarsi presso il bar subito dopo l’iscrizione.
Si ricorda che a disposizione degli ospiti ci sono due ampi barbecue per la cottura autonoma di cibi (legna a disposizione, no carbonella, no griglie).

• Sono disponibili allacciamenti alla rete elettrica?

La fornitura di energia elettrica tramite le apposite colonnine non è compresa nella quota d’iscrizione e dovrà essere richiesta al gestore del campeggio. Il suo costo è di 3 euro al giorno. Non è consentito il collegamento multiplo di più utenti alla stessa presa di corrente.
Per conservare al fresco alimenti e bevande, nella zona delle toilettes al livello inferiore del campo c’è un frigorifero a disposizione degli ospiti.

• Tutte le strade portano a… Castel del Rio?

Anche se Castel del Rio non è Roma, si può arrivare in questa località percorrendo più di una strada.
Tuttavia chi proviene da nord dovrà considerare che l’autostrada tra Bologna e Imola, oltre a trovarsi sull’itinerario per il raduno, porta anche a Rimini, Cesenatico e alle più note località della costa adriatica; e tutto ciò  in un periodo di grandi vacanze.
È difficile offrire consigli realmente utili a chi si propone di mettersi in strada in quei giorni; sicuramente sarebbero ovvi come quelli di molti servizi televisivi che suggeriscono ad anziani e bambini di non uscire da casa nei giorni in cui il termometro supera i 40º.
Si presuppone che chi si appresta a partecipare a un raduno dedicato ai viaggi sia esso stesso un viaggiatore o comunque un adulto in grado di scegliere responsabilmente quando partire, a quale ora del giorno o della notte, che strada percorrere servendosi della viabilità secondaria o di quella autostradale, come anche di assumersi le conseguenze di una scelta sbagliata.
A tutti costoro mi sento solo di augurare buon viaggio.

L’auspicio che invece rivolgo a me stesso è quello di conservare immutate le motivazioni per proporre altri incontri negli anni a venire, potendo contare sullo spirito collaborativo e la comprensione di tutti i partecipanti per quanto riguarda le regole della nostra effimera comunità agostana.
Chi non le condividesse ha a disposizione un ricco calendario di raduni tra cui scegliere quelli che più si addicono alle sue preferenze.

Salva

Salva

Salva