Saluti da Parigi

Questi ultimi due giorni sono senza storia: pioggia pressoché continua, e un trasferimento verso est lungo strade statali contornate da paesi anonimi e disseminati di autovelox per lo più fasulli, che dovrebbero disincentivare ogni velleità velocistica. Ma l’illogicità dei limiti è tale che perfino noi, viaggiatori a bassa velocità per definizione, temiamo d’incappare in qualche arbitraria sanzione. Forse sarebbe stato meglio imboccare l’autostrada e schiacciare l’acceleratore a tavoletta; anche volendolo, non avremmo potuto superare il limite massimo consentito.
Il nuovo cambio funziona perfettamente, e anche i rapporti, un po’ più lunghi rispetto a quelli montati in origine, sembrano apportare solo vantaggi senza alcuna controindicazione. La differenza non è comunque di grande rilievo.

Non essendoci novità degne di nota, ci limitiamo a pubblicare qualche immagine alla rinfusa catturata nei giorni scorsi strada facendo.
La prima è quella di una curiosa Tour Eiffel in scala ridotta, che farebbe felice ogni francofilo. In realtà è un camino/barbecue fotografato davanti alla bottega di un robivecchi astigiano (o parigino, se così vi piace credere).

17-01

La cupola del Santuario di Vicoforte, costruita nel 1731, è la più grande cupola ellittica esistente al mondo. La struttura è stata interessata da importanti cedimenti all’epoca della costruzione, e dopo alcuni interventi di consolidamento, attualmente è oggetto di monitoraggio e di indagini conoscitive da parte del Politecnico di Torino.

17-02

Passando agli avvistamenti a tema automobilistico, il primo riguarda una Charleston ripresa nel parcheggio di un centro commerciale nei pressi di Borgo San Dalmazzo (CN).

17-03

La prima delle due R4 è stata fotografata in una trafficata via di Genova. Il suo proprietario si è detto ammirato della nostra furgonetta, e scambiando alcune parole con lui, abbiamo appreso che ha conosciuto l’amica Anna, autrice di un libro che racconta una vacanza a bordo della Lola, la sua Quatrelle, a cui ci siamo ispirati per il nostro CitroTour.

17-04

La seconda R4 è stata ripresa in un parcheggio nei pressi di Pavia, e non appariva particolarmente curata.

17-05

L’ultimo avvistamento riguarda un Volkswagen Caravelle Syncro, cioè la versione 4×4 dello storico pulmino su base Transporter, che è molto quotato e quasi introvabile sul mercato dell’usato. Il mezzo in questione è stato fotografato nell’entroterra genovese, e non si può dire che le sue condizioni fossero eccellenti.

17-06

Speriamo che, a differenza delle ultime due appena trascorse, la giornata che ci attende domani sia ricca di accadimenti interessanti. Per il momento pregustiamo un tranquillo sonno nella bellissima piazza d’Armi di Pizzighettone in cui abbiamo parcheggiato.
Buonanotte!