Termocoperte, perché ora

Termocoperte, perché ora

Quale momento migliore di questo per regalare o regalarsi una termocoperta? Ormai siamo in inverno, la stagione che fa del riscaldamento un’esigenza primaria, in casa e fuori, e se outdoor questo bisogno è affidato a indumenti che ci riscaldano e ‘imbacuccano’, indoor oltre ai vari impianti di climatizzazione c’è bisogno di avere addosso qualcosa più caldo e confortevole del solito maglione. Perché, allora, non concedersi il lusso (si fa per dire, visti i prezzi abbordabili) di una coperta termica? Chi ha detto che serve solo a riscaldare il letto? Con la termocoperta si può passeggiare per tutta casa, tenendosela addosso come un mantello o ricoprirsi mentre si guarda un bel film seduti in poltrona o sul divano. 

I migliori modelli in commercio, sono affidati a marchi leader nel settore dei piccoli elettrodomestici quali Imetec o Klarstein, ma ce ne sono molte di più da poter scegliere in tutta sicurezza, puntando anche al risparmio. Sotto il tetto dei 50 euro è possibile accaparrarsi una termocoperta di qualità, avvalendosi anche degli sconti online, che non mancano mai. Cosa guardare in una termocoperta? Innanzitutto i comandi preposti alla regolazione della temperatura, che variano da modello a modello, dotati di più selettori per scegliere il grado di calore. Salendo di prezzo, si possono acquistare termocoperte con lucine a led per una visibilità anche in notturna, se necessario. 

Si suggerisce di acquistare sempre modelli smontabili che diano la possibilità di lavare il prodotto in lavatrice, a basse temperature (mai sopra i 30 gradi) e di preferire articoli con cavi più lunghi per permettere l’accessibilità a prese elettriche che non sempre sono a portata di…coperta. La termocoperta si rivelerà, per chi non l’ha usata prima, un’amica dell’inverno in grado di riscaldare anche le serate più fredde in ogni circostanza, anche in macchina dove possono essere portate particolari coperte termiche attivabili dall’accendisigari per una guida riscaldata e confortevole. Quanto alla sicurezza niente paura, le nuove termocoperte (ovviamente parliamo di quelle di qualità) sono certificate e dotate di sensori di auto-spegnimento qualora dovessero crearsi rischi di corto circuito o semplicemente si dovessero dimenticare accese a letto. 

admin