Grattugie elettriche, di quanta potenza hanno bisogno

Grattugie elettriche, di quanta potenza hanno bisogno

Le grattugie elettriche, manuali o da tavolo che siano, presentano una doppia chance di alimentazione: a cavo o a batteria. Se il filo può intralciare e pregiudicare la libertà di movimento, i modelli cordless sono molto più facili da usare, anche fuori di casa, non avendo il vincolo del cavo, ma l’autonomia è limitata rispetto agli apparecchi cablati che, invece, possono funzionare ‘no stop’. Oltre all’alimentazione sono molti altri gli aspetti che connotano le grattugie elettriche, che si dividono in manuali, da tavolo e professionali. Queste ultime, in particolare, che fra l’altro hanno ormai fatto il loro ingresso anche nelle case dalla porta principale, sono dotate di appositi interruttori di sicurezza che spengono l’elettrodomestico se guasto o sotto sforzo.

Quando si parla di potenza di una grattugia elettrica, si deve tener conto che, anche ad alti livelli, è ridotta rispetto a quella di altri elettrodomestici per la cucina. Questo, principalmente, per due motivi: primo perché la grattugia elettrica nasce come un piccolo utensile meccanico a bassa potenza, secondo perché è concepita per usi di breve durata. Ecco perché il tipo di alimentazione che contraddistingue i modelli portatili è quasi sempre a batteria, la modalità più pratica per le operazioni da svolgere con questo tipo di grattugia, con la quale si usa spolverare di formaggio le pietanze a tavola, quando sono già impiattate. Diverso il discorso dell’alimentazione per i modelli da tavolo o professionali, per i quali si suppone un carico di lavoro decisamente superiore, che trova nell’impianto elettrico di casa o del luogo di lavoro il giusto supporto per lunghe sessioni di grattugiato.

Di qui la facile reperibilità di modelli cablati con wattaggi di 500 o 600 watt che si prestano a grattugiare anche alimenti più duri come frutta secca, radici e pane raffermo. Se, al contrario, ritenete che possa bastarvi una grattugia elettrica cordless, vi consigliamo di acquistarne una dotata di pacco accumulatori a parte, che assorbe una maggiore potenza e autonomia. Saranno i bisogni del singolo a suggerire l’ultima parola, a seconda del fabbisogno da smaltire in base alla composizione del nucleo familiare. Per scegliere il vostro modello di grattugia elettrica non esitate a scoprire le innumerevoli offerte presenti sul portale web dedicato alle grattugie elettriche.

admin